logo itinera spa
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : £0.00
View Cart Check Out

Articoli CUS Ad Maiora Rugby

La Seniores archivia la pratica Biella, I Bulls chiudono con una vittoria, battuta d’arresto per la Femminile

La Seniores di coach D’angelo supera il Biella Rugby 34-16 nel “secondo” derby piemontese, i Bulls di serie C concludono la poule 2 superando il CUS Genova 24-15, si ferma la striscia di risultati utili della Femminile di Serie A che viene sconfitta 66-5 dalla corazzata Villorba Rugby l’unica meta delle biancoblu è stata segnata da Maietti. Vince anche l’under 18 élite che ad Asti supera il Monferrato Rugby 17-15.

La partita della Seniores contro il Biella Rugby non ha deluso le attese, i biancoblu hanno affrontato un avversario che ha venduto cara la pelle fino alla fine, quando l’esperienza dei cussini ha fatto la differenza nel conquistare la vittoria.

La prima frazione di gioco è molto equilibrata, con le due formazioni che si danno battaglia senza pause fino all’intervallo.

Primo squillo di marca CUS, con i padroni di casa che si portano in vantaggio grazie alla meta di maul marcata da Juan Cruz Guzman e trasformata dal solito Facundo Columba (7-0) ; la reazione degli avversari non si fa attendere e dopo diverse fasi di gioco, i bianco verdi accorciano le distanze con il piazzato dell’estremo Carl Perry, nato da un fallo in ruck (7-3).

Gli ospiti giocano in modo arrembante, testando in più occasioni lucidità e solidità della difesa biancoblu, che resiste, ma deve concedere un secondo calcio di punizione che Perry trasforma portando il Biella a meno uno (7-6) ; le difese la fanno da protagonista togliendo forse un po’ di spettacolo ma regalando ai presenti un rugby d’altri tempi.

La seconda frazione è più vivace e dopo pochi minuti il Biella passa a condurre la gara con il terzo piazzato di giornata di Carl Perry (7-9), nato da fuori gioco del CUS.

Nonostante gli errori e lo svantaggio l’Itinera non si disunisce, continuando il suo piano partita. Columba sbaglia un primo calcio piazzato , ma è solo l’inizio del forcing biancoblu: intorno al sessantesimo il CUS Torino sale in cattedra e con una serie di attacchi si riporta avanti 13-9 con due punizioni di Columba; 3 minuti dopo i biancoblu si ripresentano nei 22 del Biella e con una maul partendo da touche viene assegnata una meta tecnica a causa di un fallo del flanker biellese Pellanda che nel tentativo di fermare l’avanzata della maul cussina si appende in modo falloso alla gamba del portatore di palla (20-9). A 10 minuti dalla fine il Biella raccogliendo le ultime energie si riporta sotto con meta trasformata di Leveratto che porta i gialloverdi a meno quattro (20-16). La reazione dei biancoblu è impressionante: in 5 minuti la squadra di coach D’angelo mette a segno un uno/due decisivo, marcando due mete prima con Pedicini e poi con Garziera Montes De Oca, regalando al CUS la sesta vittoria stagionale e soprattutto i 5 punti importantissimi per la classifica generale.

Si conclude con una vittoria il percorso nella poule 2 di serie C dei Bulls, nella gara delle 12:30 la cadetta ha superato il CUS Genova 24-15, i marcatori dei biancoblu sono stati Jaluf (2), Pietrinferni e Spadaro. I Bulls ora affronteranno il poule salvezza che decide la permanenza nella categoria.

Leave a Reply