logo itinera spa
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : £0.00
View Cart Check Out

Articoli CUS Ad Maiora Rugby

Under 14 quinta al Superchallenge Roma

U14 fantastica quinta al Superchallenge. Sospesa partita U18 sul 55-0.

Bellissimo risultato dell’Under 14 del CUS Ad Maiora Rugby 1951, che nella tappa del Superchallenge di Roma, organizzata dalla Capitolina, conquista il quinto posto senza subire sconfitte. La squadra cussina è inserita nel girone A e costringe al pareggio la Capitolina, prima di battere per 26-0 l’Union Rugby Viterbo. Il 54-0 dei romani sul Viterbo assegna loro il primo posto a parità di punti in classifica (6). I torelli affrontano dunque l’Arvalia Villa Pamphili, seconda nel girone B alle spalle del Petrarca e s’impongono per 21-14. Nella finale per il 5°/6° posto trovano il Benevento, seconda nel girone C dietro il Rugby Frascati Club e poi vincente per 29-12 sul Rugby Roma Junior, secondo del D preceduto dall’Aquila. Ancora un successo per 12-7 regala ai giovanissimi cussini una quinta piazza super meritata e molto prestigiosa, perché ottenuta al cospetto di una concorrenza qualificatissima. Ulteriore soddisfazione è l’essere stati gli unici a uscire imbattuti contro la Capitolina, che si aggiudica il torneo su Frascati, Petrarca e L’Aquila.

Sono 20 gli atleti protagonisti dell’impresa: in ordine di numero Emanuele Giusti, Ivan De Chiara, Lorenzo Antonio Di Pierro, Andrea Forneris, Mattia Leonardo Capponi, Emanuele Girardo, Giovanni Ponzone, Eugenio Riccardi, Matteo Medda, Niccolò Piunno, Lorenzo Toniolo, Gabriele Mazzucco, Riccardo Genovese, Marco Amerio, Francesco Bartoletti, Matteo Reverso Peila, Fabio Orlando, Riccardo Cecati, Mattia De Luca e Alejandro Tasso. A guidarli coach Vittorino Tosatto, assistito dal dirigente accompagnatore Enrico Ponzone (giudice di linea Federico Giusti).

Passando all’Under 18 territoriale, come nel match di andata non arriva al termine la sfida fra il CUS Ad Maiora e il Rivoli, in programma al centro sportivo Angelo Albonico. Al 3′ del secondo tempo l’arbitro Stella Fusco di Torino sancisce la fine per la mancanza del numero minimo di giocatori da parte degli ospiti, sul punteggio di 55-0 per i ragazzi di Garbet Wadi. I locali si schierano con Reeves estremo, Gianusso (1′ st Cherubini) e Sacco (1′ st Pavone) ali, Bussolino e Cisi centri, Mastrodonato apertura, Campagna (1′ st Denunzio) mediano di mischia, Bosco, Cossolo e Ghezzo (1′ st Tarantino) terze linee, Manieri (1′ st Pedrotti) e Fissore seconde linee, Lacitignola e Rubinato (1′ st Ragazzini) piloni e Ilucas tallonatore. Quest’ultimo prende il posto di Vetturini, che purtroppo s’infortuna nel riscaldamento. Il coach rivolese Youssef Sadak risponde con Massaia estremo, Midolo e Cerutti alle ali, Caravario e Gugliermina ai centri, Bongiorno (22′ pt Degregori) e Pia in mediana, Giorda, Bonino e Bellantoni in terza linea, Borio e Morucchio in seconda e Belcastro, Marroccoli e Bonadio in prima.

Passano solo 2′ e Cisi sigla la prima meta in velocità (5-0). Al 6′ Bosco ruba una touche sui 22 metri avversari e parte su palla in uscita dalla maul, ma viene fermato in prossimità della linea. Si gioca una mischia sui 5 metri vinta dai cussini, con Mastrodonato che finta un passaggio e s’infila. Reeves trasforma ed è già 12-0. Al 10′ Bussolino buca centralmente la difesa ospite e realizza ancora, propiziando l’agevole addizionale di Reeves (19-0). Al 21′ avanza in slalom Bussolino, che smista all’ala su Gianusso, bravo a eludere i tentativi di placcaggio avversario e ad andare a segno. Il calcio di Reeves in mezzo ai pali fa 26-0. Il punteggio si muove nuovamente al 24′, per merito di Rubinato (31-0). Al 26′ Sacco parte dalla sua metà campo e con uno spunto irresistibile finisce in meta in mezzo ai pali. Reeves trasforma (38-0). Fa anche di più Cisi, che percorre quasi tutto il campo palla in mano e al 27′ amplia il vantaggio, arrotondato al piede da Reeves (45-0).

Alla mezz’ora una bella azione corale è finalizzata da Rubinato (50-0). Si va al riposo così. La ripresa scatta con un tourbillon di sostituzioni biancoblù. C’è ancora il tempo al 3′ per la meta del neo entrato Denunzio (55-0), poi i rivolesi rimangono in inferiorità numerica per infortunio e, non avendo più sostituzioni da effettuare, il direttore di gara fischia la fine. Va così in archivio la prima fase, con il CUS autore di 10 successi in altrettante gare. La seconda prevede la disputa di un girone a quattro, con Biella, CUS Genova e una fra Amatori Genova e Cuneo Pedona, e comincerà il 6 marzo. Al termine le prime due saranno ammesse alla Fase Interregionale, al via l’1 maggio, per il Trofeo Clavarezza e per l’accesso al girone di Elite Zonale 2016/2017.

Il Settore Propaganda cussino ha ospitato ieri un raggruppamento a Grugliasco, con la partecipazione di 150 atleti. Negli Under 8 si è imposto il CUS 1, che ha preceduto San Mauro, CUS 2 e Giuco. L’Under 10 ha premiato nell’ordine Giuco, San Mauro e CUS, con una squadra. Doppietta cussina nell’Under 12, davanti a San Mauro e Giuco.

Leave a Reply