logo itinera spa
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : £0.00
View Cart Check Out

Articoli CUS Ad Maiora Rugby

Trasferte per la Maschile di serie A e i Bulls, match interno per la Femminile

Un altro week-end di grande rugby è alle porte e le squadre dell’Itinera CUS Ad Maiora Rugby 1951, da quelle della serie A fino alle Giovanili, passando per i Bulls, sono pronte a scendere in campo.

Partiamo dalla serie A maschile che questa domenica, alle ore 14.30, giocherà in trasferta un ostico match contro il Biella Rugby Club. La squadra di coach Lucas D’Angelo arriva da un turno di riposo forzato a causa dell’impraticabilità del campo dei cussini per affrontare il CUS Genova. Biella, invece, arriva da una netta vittoria esterna contro I Centurioni.

Il match sarà ricco di insidie e queste sono le parole del primo allenatore in vista del prossimo appuntamento: “Il rinvio della gara contro il CUS Genova non sappiamo se e quali vantaggi porterà. Sicuramente, però, è stato un peccato non aver potuto giocare lo scorso week-end perché arrivavamo da due ottime prestazioni contro il Parabiago e l’Accademia Nazionale. Domenica ci attenderà una gara molto difficile, contro un avversario in forma. Biella, in questo momento, è una delle squadre con il rendimento migliore in campionato con un bottino di quattro vittorie e una sola sconfitta. Sono partiti molto meglio quest’anno rispetto alla passata stagione. Detto ciò, però, anche loro avranno qualche punto debole nel sistema di gioco, come tutte le compagini che andremo ad affrontare e dovremo essere bravi a capire sin da subito dove andare a colpire per giocare una buona gara e portare a casa un risultato positivo, se possibile.”
Il direttore di gara sarà Lorenzo Imbriaco.

Torna in campo, dopo tre settimane di pausa, anche la Femminile di serie A. Ad attendere le ragazze di coach Pietro Salino ci sarà la gara interna contro Capitolina. La compagine romana segue a vista le cussine, di conseguenza sarà fondamentale ottenere un risultato positivo domenica tra le mura amiche. Fischio d’inizio previsto per le ore 12.30. Arbitrerà l’incontro Beatrice Smussi della sezione di Brescia.

“Il match contro Capitolina – esordisce coach Salino – sarà una nuova sfida per le ragazze e per lo staff. Questa sarà la prima volta che il CUS Torino affronterà la compagine romana e senza ombra di dubbio sarà una gara molto interessante. Le nostre avversarie arrivano a questo appuntamento con una vittoria in meno rispetto a noi e questo aspetto le spronerà ancora di più nel giocare una grande partita. Capitolina è stata, inoltre, la prima compagine a infrangere l’imbattibilità difensiva della capolista Padova. Le nostre settimane di preparazione all’incontro si sono svolte con grande impegno da parte delle ragazze che, malgrado il maltempo e i disagi che ha creato, hanno lavorato molto duramente andando a limare alcuni aspetti difensivi che proveremo a portare in campo. Ci aspettiamo un match molto duro sotto l’aspetto fisico, ma ho fiducia nella mia squadra e sono sicuro che otterremo un ottimo risultato. Invito tutti quanti a venire al campo per tifare per le nostre ragazze e per goderci tutti insieme il terzo tempo.”

Situazione più complicata, invece, quella dei Bulls in serie C, ma sicuramente affrontabile. I ragazzi di coach Francesco Narcisi questa domenica, alle ore 14.30, inizieranno il girone di ritorno e se la vedranno in trasferta contro la capolista Probiotical Amatori Rugby Novara. L’arbitro designato per questo incontro è Alessandro Torazza, della sezione di Genova.

“Il nostro girone di andata – spiega coach Francesco Narcisi – è terminato con 5 sconfitte e 0 vittorie, ma dobbiamo andare oltre il risultato e i punti in classifica. Delle 5 gare disputate possiamo essere soddisfatti a metà: due sono state le prestazioni completamente sbagliate, sotto l’aspetto tattico e sotto quello dell’attitudine, e sono quelle contro Rugby Pedona e Rugby Novara, squadra che andremo ad affrontare nuovamente questo fine settimana. Abbiamo sofferto in particolar modo la fisicità impressa al gioco da parte di queste due compagini per tutti gli 80 minuti. Gli incontri contro Aosta, Rivoli e San Mauro, invece, ci hanno dato segnali importanti, nonostante siano arrivate altre tre sconfitte. Quelle sono state partite giocate con l’intensità giusta. Tutto ciò ci ha portato a cambiare leggermente il lavoro settimanale, facendoci focalizzare sia fisicamente che tatticamente sul gioco al piede che fino a oggi è stato, purtroppo, il nostro punto debole. Ci tengo ancora una volta a sottolineare il fatto che io e Filippo Bianco siamo soddisfatti di come la squadra stia continuando a reagire in queste settimane, soprattutto in allenamento. Stiamo lavorando bene e a breve sono sicuro che vedremo anche i risultati. In chiusura ci tengo a fare i migliori auguri di pronta guarigione al nostro capitano Elia che nell’ultima giornata ha rimediato una frattura scomposta al perone. Persona per noi fondamentale, sia in campo che fuori sempre attento nei confronti della squadra.”

In tutte le gare dei campionati sopra citati sarà osservato un minuto di silenzio contro la violenza sulle donne. Come avvenuto lo scorso anno, la FIR sostiene l’iniziativa di InterClubItalia, facente parte di Zonta International che si occupa della promozione della condizione femminile. 

Impegni anche per le squadre giovanili. La Propaganda sarà impegnata a Parabiago per la seconda tappa del “rugbyx4”. Alla tappa parteciperanno Rugby Parabiago, CUS Torino Rugby, Nordival Rugby Rovato e Biella Rugby. Si tratta di un progetto nato l’anno scorso dalla volontà congiunta delle quattro società di creare momenti comuni di crescita, formazione e rugby. Si tratta assolutamente di un’esperienza fantastica. Nella giornata di domani, invece, l’Under 16 giocherà a Strevi contro il CUS Piemonte Orientale, alle ore 16.30.

Leave a Reply