logo itinera spa
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : £0.00
View Cart Check Out

Articoli CUS Ad Maiora Rugby

Walter Tinebra e Alberto Dezzani in azione

Torna la serie A e il CUS Ad Maiora domenica ospiterà il Valsugana.

Dopo l’interruzione per il 6 Nazioni, riprenderà il campionato di serie A e il CUS Ad Maiora Rugby 1951 domenica alle ore 14,30 riceverà il Valsugana al centro sportivo Angelo Albonico (ingresso libero), nel quadro della terza giornata di andata dei playout. I ragazzi di coach Lucas D’Angelo hanno effettuato, durante la pausa, una prima settimana di scarico e una seconda in cui hanno innalzato il ritmo dell’allenamento. Il tecnico ha poi lasciato al gruppo quattro giorni di riposo, da venerdì a ieri, e oggi la preparazione ricomincerà. «Nonostante le sconfitte – spiega D’Angelo – siamo contenti che l’impegno degli atleti non sia mai venuto meno. Il morale è rimasto alto e da parte di tutti c’è l’intenzione di continuare a dare il massimo, per dimostrare che il lavoro che svolgiamo quotidianamente può portare a dei risultati. Vogliamo proseguire nel nostro percorso di crescita, che negli ultimi tempi ha visto migliorare l’amalgama fra i singoli e aumentare il nostro livello di gioco».

In classifica il Valsugana guida a quota 8, seguito dal Rugby Udine 1928 con 6, da Lumezzane, Paese e Valpolicella con 5 e dai cussini, ancora fermi a zero. I biancazzurri, allenati dal duo composto da Alessandro Battistin e Luca Faggin, si annunciano dunque come uno degli avversari più ostici con cui confrontarsi. Nella prima fase si sono piazzati quinti nel girone 3 con sedici punti e in questa seconda finora hanno evidenziato una bella reazione: si sono imposti sul campo del Valpolicella per 14-10 e in casa sul Paese per 22-15. Sono andati a segno con le mete del pilone Carlo Mazzini, del terza linea Marco Rizzo, dell’apertura sudafricana Luke Stevens e del mediano di mischia Marco Giallongo, proveniente dal Lumezzane. L’estremo Stefano Mamprin ha calciato in mezzo ai pali due trasformazioni e quattro piazzati.

I precedenti fra i cussini e i padovani sono due e risalgono al campionato 2013-2014, il primo dei veneti in serie A. Il Valsu s’impose a Grugliasco per 16-11 e ad Altichiero per 19-13. «Affronteremo un team di sicuro valore – afferma D’Angelo – che arriverà da noi per continuare la sua marcia verso la salvezza. In questo momento, però, dobbiamo soprattutto preoccuparci di noi stessi, con l’obiettivo di tradurre in partita il duro lavoro che effettuiamo in allenamento. Sono certo che, da questo punto di vista, tutti mi daranno dei buoni segnali».

Sabato l’Under 14 sarà impegnata alle 15,30 a Cuneo. Domenica all’Albonico si svolgerà un raggruppamento del Settore Propaganda, con la partecipazione, oltre alle squadre cussine, di quelle di Collegno, Giuco e Settimo. Il ritrovo sarà alle 9,30 e l’inizio degli incontri alle 10. Al termine si svolgerà una festa in maschera aperta a tutti, con giostre per i piccoli e musica e divertimento per i grandi, in attesa di assistere, tutti insieme, al match della prima squadra contro il Valsugana. Non mancheranno leccornie di ogni genere e sarà premiato il costume più bello. Alle 12,30 l’Under 16 Elite sarà ospite del Genova e alle 14,30 i Bulls di serie C torneranno in campo per i playout a Ivrea.

Leave a Reply