logo itinera spa
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : £0.00
View Cart Check Out

Articoli CUS Ad Maiora Rugby

L’Itinera CUS Ad Maiora vince in casa della Gran Sasso e i Bulls battono all’Albonico l’Union Riviera

Alla ripresa del campionato di serie A, l’Itinera CUS Ad Maiora Rugby 1951 ha conquistato la sua seconda vittoria della seconda fase, battendo per 26-13 la Gran Sasso al campo sportivo di Villa Sant’Angelo. La squadra di coach Lucas D’Angelo è passata in vantaggio all’8′ con una meta di mischia finalizzata da Novello e trasformata da Reeves (7-0). Gli aquilani hanno accorciato le distanze dalla piazzola al 13′ con Du Toit (7-3). Al 13′ una segnatura in velocità di Lozzi ha portato gli ospiti sopra il break (12-3). Anche i locali hanno varcato la linea al 22′ con Alfonsetti (12-8), ma al 35′ la meta del solito Ursache, trasformata da Reeves, ha fissato il parziale a metà gara (19-8). Nel secondo tempo gli universitari non hanno perso tempo e al 3′ anche Reeves è andato in meta, quella del bonus, e poi ha arrotondato, calciando l’addizionale in mezzo ai pali (26-8). Nel finale la Gran Sasso ha limitato i danni con Du Toit, non riuscendo comunque a ottenere il bonus difensivo. Nelle altre partite il TKGroup Rugby Torino ha avuto la meglio per 20-17 sulla Tossini Pro Recco e la Primavera ha piegato per 16-5 la Barton CUS Perugia. In classifica guida il TKGroup a quota 13 e l’Itinera è secondo con 11, davanti a Pro Recco (10), Primavera e CUS Perugia (5) e Gran Sasso (1).

Tabellino:

Gran Sasso Rugby v Itinera Cus Torino 13-26 (8-19)

Marcatori: p.t. 8’ mt. Novello tr. Reeves (0-7), 13’ cp Du Toit.(3-7), 18’ mt. Lozzi (3-12), 22’ mt. Alfonsetti (8-12), 35’ mt. Ursache tr. Reeves (8-19), s.t. 3’ mt. Reeves, tr. Reeves (8-26), 34’ mt. Du Toit (13-26)

Gran Sasso Rugby: Du Toit, Anibaldi (62’ Cortesi), Capone, Giampietri Alfonsetti (66’ Chiarizia), Feneziani, Valdrappa (56’ La Chioma), Lofrese, Santavenere (41’ Pattuglia), Suarez (62’ Ippolti), Di Cesare, Fiore, Milani, Iezzi (51’ Cecchetti), Di Febo (43′ Mandolini, 66′ Paolucci) All. Lorenzetti

Cus Torino: Amadasi (75’ Campagna), Dezzani, Caputo, Reeves, Lozzi (70’ Cisi), Grillotti, Mantelli (73’ Spaliviero), Ursache, Merlino, Spinelli (75’ Mori), Perrone, Toresi (50’ Fatica), Nicita (73’ Racca M.), Racca N. (75’ Martina), Novello (75’ Modonutto). All. D’Angelo

Arb. Massimo Salierno

Cartellini: pt. giallo Santavenere (Gran Sasso), st. giallo Alfonsetti (Gran Sasso)

Punti conquistati in classifica: Gran Sasso Rugby 0, Cus Torino 5

Al centro sportivo Angelo Albonico, successo dei Bulls di Dragos Bavinschi e Francesco Narcisi per 27-26 sull’Union Rugby Riviera, nella terza giornata della fase Passaggio di serie C1. Primo tempo dominato dai biancoblù, che sono andati in meta dopo soli 30″ con Mosca e hanno replicato al 10′ con Campi, al 13′ con Bianco e al 38′ con Notario, trasformata da De Martino, chiudendo sul 22-12. Nei secondi 40′ una marcatura ancora di Notario ha mantenuto dietro gli avversari, autori di due mete trasformate. Bella vittoria (73-0) a Cuneo anche per l’Under 14 di Alberto Carbone e Paolo Martina

A Grugliasco l’Under 18 territoriale, guidata a bordo campo da Luis Otaño e Manuel Musso, ha perso incredibilmente per 12-10 contro il Savona, una sconfitta che complica la marcia verso la promozione in Elite. I cussini hanno schierato Bellazzo, Vittorio Denunzio, Tarchiani, Bernardini, Edoardo Denunzio (15′ st Asvisio), Bussolino, Morea, Pavone, Piacenza, Bersano, Cavallaro, Manieri, Brum Dutra, Roberto, Parlanti Garbero. A disposizione Cosentini. Il tecnico ligure Andrea Luvarà ha risposto con Briano, Noceto, Trentin, Fiumara, Catzeddu, Serra, Bernat, Battaglia, Rando, Bruzzone (1′ st Enzi), Mori, De Bernardi, Devasini, Bolla, Frassino. In panchina Romito.

I biancoblù hanno esercitato una netta superiorità territoriale e nel possesso palla e nel secondo tempo hanno avuto per 25′ l’uomo in più. A compromettere la loro prestazione sono stati i troppi errori nel trattamento dell’ovale. Al 10′ si è assistito a una sorta di autometa. Su una palla in difesa assolutamente innocua, Bernardini ha sbagliato il controllo e ha calciato all’indietro oltre la linea. Bernat è stato il più veloce a correre e a schiacciare (0-5). Nel prosieguo della prima frazione il CUS ha costantemente attaccato, non riuscendo mai a concretizzare, per colpa di errori per la maggior parte evitabili, la grande mole di lavoro prodotta. Dopo l’intervallo i torinesi hanno continuato a occupare i 22 metri avversari e, dopo che al 13′ Fiumara era stato ammonito, lasciando i suoi compagni in 14, Bellazzo ha portato finalmente la palla a destinazione sugli sviluppi di un’azione alla mano (5-5). Al 16′ una disattenzione ha offerto a Noceto un ampio corridoio sulla sinistra e l’ala savonese l’ha percorso, prima di accentrarsi e deporre in mezzo ai pali. Agevole la trasformazione di Serra (5-12).

Al 19′ il cartellino giallo è stato sventolato dall’arbitro Marco Buso di Torino anche all’indirizzo di Briano. I ragazzi di Otaño e Musso si sono affidati spesso al piede per guadagnare terreno. Al 24′ Morea ha servito Piacenza, che non si è fatto pregare e ha segnato (10-12). I cussini hanno dato la sensazione di poter ribaltare il risultato, ma la loro spinta, per un motivo o per l’altro, non ha mai trovato sbocchi. Briano, appena rientrato, è stato nuovamente ammonito, prendendosi così il rosso. L’occasione per il sorpasso dell’Itinera si è presentata al 35′ sotto forma di una punizione da posizione centralissima. Bellazzo, però, l’ha mancata e anche gli ultimi secondi alla disperata ricerca della meta decisiva non hanno sortito effetti.

L’Under 16 Elite di Nicolas Epifani ha ceduto per 27-6 in casa del Calvisano, dopo un primo tempo di ottima fattura chiuso in vantaggio per 6-5, con due piazzati di Piunno e parecchie opportunità sprecate. Nel secondo, però, i bresciani hanno preso il sopravvento e si sono imposti con merito.

Leave a Reply