logo itinera spa
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : £0.00
View Cart Check Out

Articoli CUS Ad Maiora Rugby

L’Itinera CUS Ad Maiora domina la Gran Sasso (44-21). La squadra femminile battuta a Monza (3-46)

Quarta vittoria consecutiva, sesta in totale, per l’Itinera CUS Ad Maiora Rugby 1951 nella seconda fase del campionato di serie A. Al centro sportivo Angelo Albonico, i ragazzi di coach Lucas D’Angelo hanno battuto per 44-21 la Gran Sasso, controllando la partita dal primo all’ultimo minuto. Dominante la prestazione locale nelle fasi statiche e abbastanza efficace il gioco alla mano quando ha potuto esprimersi in velocità, anche se avrebbe potuto concretizzare di più. A sbloccare il punteggio al 3′ è stato un piazzato di Grillotti da posizione centrale (3-0). All’8′ i biancoblù hanno vinto una mischia nella loro metà campo e Grillotti ha calciato all’altezza dei 22 avversari. Sulla touche i padroni di casa hanno “rubato” e si è sviluppata una trama alla mano interrotta dagli ospiti con un “in avanti”. Sulla mischia conseguente, al 10′ la palla in uscita è stata preda di Ursache, che si è proiettato in meta (8-0). Tre minuti dopo lo stesso terza centro è scattato da metà campo e di potenza è corso a schiacciare. Grillotti ha trasformato per il 15-0.

Al 18′ una touche ai 5 metri offensivi è stata sfruttata a dovere e la maul ha spinto fin oltre la linea, con l’ovale schiacciato a terra da Novello (20-0). Azione uguale a ruoli invertiti al 20′ e la Gran Sasso ha marcato con Alfonsetti e con la trasformazione di Du Toit (20-7). Al 27′, sugli sviluppi di una touche oltre i 22, Dezzani ha finalizzato in velocità una bella azione alla mano (25-7). Grillotti al 33′ è stato autore di una presa al volo, su calcio proveniente dalle retrovie abruzzesi, e ha servito Ursache, che a sua volta ha innescato Lozzi. La progressione dell’ala si è esaurita per un “in avanti” in prossimità della linea di meta. È così iniziata una fase di cinque minuti con cinque mischie di fila ai 5 metri, in cui i cussini non sono mai arretrati, costringendo a falli ripetuti i rivali. Al 39′ Santavenere è stato ammonito e, sull’ennesimo raggruppamento, Ursache ha preso palla in uscita e ha segnato la sua tripletta. Sull’addizionale in mezzo ai pali di Grillotti (32-7) il primo tempo è andato in archivio.

Nel secondo, all’8′ Lofrese ha trovato un corridoio in mezzo alla difesa cussina e ha realizzato, con successiva trasformazione di Du Toit (32-14). I torinesi hanno poi ripreso ad attaccare, esercitando una pressione costante all’altezza dei 5 metri e che gli aquilani hanno arginato fallosamente. Alla fine l’arbitro Merli ha concesso la meritata meta tecnica (39-14) e contemporaneamente ha estratto il cartellino giallo all’indirizzo di Riccardo Di Febo. Dopo tre minuti la parità numerica si è ricostituita, per l’ammonizione comminata a Mattia Racca. Al 20′ la Gran Sasso ha calciato in touche ai 5 metri e sulla spinta della maul, Santavenere ha schiacciato oltre la linea, prima della trasformazione di Du Toit (39-21). L’Ad Maiora intorno al 24′ ha avuto a disposizione due rimesse dalla linea laterale da posizione favorevole e non le ha sfruttate. Ha dovuto aspettare il 36′ per capitalizzare un’azione simile. La finalizzazione è stata merito di Polla, alla sua seconda meta in due partite (44-21). Gli ultimi minuti non hanno riservato altri sussulti e l’Itinera ha ottenuto una vittoria che la mantiene al comando della poule 3. Nelle altre gare la Pro Recco ha superato per 45-0 il TKGroup Rugby Torino e la Barton CUS Perugia ha vinto a Roma contro la Primavera per 21-13. In classifica i subalpini guidano con 30 punti, davanti a Pro Recco (29), TKGroup (25), CUS Perugia (20), Primavera (11) e Gran Sasso (2).

Tabellino:

Itinera Cus Torino v Gran Sasso Rugby 44-21 (32-7)

Marcatori: p.t. 3′ cp Grillotti (3-0), 10′ m. Ursache (8-0), 13′ m. Ursache tr.Grillotti (15-0), 18′ m. Novello (20-0), 22′ m. Alfonsetti tr.Du Toit (20-7), 27′ m. Dezzani (25-7), 40′ Ursache tr. Grillotti (32-7); s.t. 8′ Lofrese tr. Du Toit (32-14), 16′ meta tecnica (39-14), 20′ m. Santavenere tr. Du Toit (39-21), 36′ m. Polla (44-21)

Itinera Cus Torino: Dezzani, Cisi, Caputo, Reeves, Lozzi (73′ Alessandrini), Grillotti, Campagna (51′ Mantelli), Ursache (64′ Bianco), Merlino, Spinelli, Fatica, Perrone (49′ Polla), Nicita (41′ Modonutto), Nevio Racca (68′ Martina), Novello (49′ Mattia Racca) All.: D’Angelo

Gran Sasso: Du Toit, Chiarizia, Capone, Lofrese, Alfonsetti (23′ Pompeo), Giampietri, Valdrappa, Riccardo Di Febo (66′ Feneziani) Santavenere, Suarez (41′ Cortesi), Di Cesare (45′ Mandolini), Fiore, Milani (51′ Ippoliti), Iezzi (70′ Cecchetti), Alessio Di Febo (73′ Frassanito) All.: Lorenzetti

Arb. Merli (Jesi)

AA1 Smiraldi (Torino); AA2 Boni (Torino)

Cartellini: giallo 39′ Santavenere (Gran Sasso), 56′ Riccardo Di Febo (Gran Sasso), 59′ Mattia Racca (Itinera Cus Torino)

Calciatori: Grillotti (Itinera Cus Torino) 3/6, Reeves (Itinera Cus Torino) 0/1; Du Toit (Gran Sasso) 3/3

Note: giornata mite, cielo coperto, campo in buone condizioni, spettatori 200

Punti conquistati in classifica: Itinera Cus Torino 5; Gran Sasso 0

Man of the match: George Reeves (Itinera Cus Torino)

La compagine femminile di serie A, guidata da Wady Garbet e Davide Notario, è stata battuta per 46-3 dal Monza 1949, che ha così riscattato la sconfitta dell’andata e ha rafforzato il suo quarto posto. Le cussine sono state superate dalla Benetton Treviso e sono seste. I Bulls di Dragos Bavinschi e Francesco Narcisi hanno superato brillantemente per 22-15 a Grugliasco il Rivoli. L’Under 18 territoriale, guidata in panchina da Luis Otaño e Manuel Musso si è imposta a Biella per 12-10, con una meta nel primo tempo di Bellazzo, che ha anche trasformato, su un passaggio in calcio di Vernero, e una nel secondo di Bartoletti. Migliore in campo Vernero. I cussini si sono schierati con Bartoletti, Bellazzo, Bernardini, Bussolino, Zanini, Vernero, Morea, Brum Dutra, Pavone, Bersano, Piacenza, Gurlan, Speranza, Ilucas, Roberto. Entrati nel corso del match El Boukfaoui, Cavallaro, Tarchiani, Edoardo e Vittorio Denunzio e Camerlo. Con questo successo i biancoblù si sono qualificati alla fase decisiva per la promozione in Elite. L’Under 16 Elite di Nicolas Epifani all’Albonico nell’ultima giornata di campionato ha travolto il Fiumicello per 62-12 e ha conquistato il sesto posto. Sono andati in campo Boglio, Caminiti, Toniolo, Forneris, Bartoletti, Piunno, Leonardi, Genovese, De Luca, Riccardi, Duma, Cecati, Pecoraio, Lyazil, Belibou. Impiegati anche Giusti, Reverso Peila, Di Pierro, Iula e Mazzucco. Le mete cussine sono state realizzate nel primo tempo tre volte da Toniolo, due da Bartoletti, e una da Boglio e Genovese e nel secondo da Genovese Giusti e Mazzucco, con sei trasformazioni complessive di Piunno. Il Settore Propaganda ha fatto faville al Torneo Nazionale di Calvisano, piazzando le due Under 10 al primo e al terzo posto, dopo il derby della semifinale, e l’Under 8 in terza posizione

Leave a Reply