logo itinera spa
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : £0.00
View Cart Check Out

Articoli CUS Ad Maiora Rugby

L’Itinera CUS Ad Maiora domenica di nuovo all’Albonico, per ospitare la Primavera Rugby

Dopo la sfortunata sconfitta subita domenica, al centro sportivo Angelo Albonico, contro la Tossini Pro Recco, l’Itinera CUS Ad Maiora Rugby 1951, domenica alle ore 14,30 sarà di nuovo impegnata in casa nella quinta e ultima giornata d’andata della seconda fase di serie A. I ragazzi di coach Lucas D’Angelo e del suo vice Luis Otaño ospiteranno la Primavera Rugby.

Nel XV titolare delle ultime due partite ha trovato spazio, nel ruolo di centro, il 19enne napoletano Andrea Caputo, arrivato a Torino la scorsa estate per giocare a rugby e iscriversi alla facoltà di Fisica. «Sul fronte studio – spiega – sta procedendo tutto bene e nella prima sessione ho dato due esami su tre. A breve inizierà la seconda con gli esami di Meccanica e Analisi 2». Anche in ambito rugbystico l’ambientamento al CUS è stato molto positivo:«Mi sto trovando davvero bene e l’atmosfera mi piace molto. Vivo con i miei compagni di squadra Edoardo Toresi e Nicholas Amadasi. All’inizio ho giocato qualche partita con i Bulls di serie C1, per poi passare in prima squadra, nella quale ho disputato degli spezzoni di gara, prima di queste ultime due presenze da titolare. Peccato per la sconfitta contro la Pro Recco, perché abbiamo giocato quasi solo noi. Nei primi minuti abbiamo commesso due errori e subìto le due mese che sono risultate decisive. Poi abbiamo attaccato in prevalenza e ci è mancata solo un po’ di concretezza. Era una partita particolare, date le condizioni meteorologiche, e penso di avere fatto il mio. Complessivamente in fase offensiva avremmo potuto essere più efficaci, mentre in difesa, dopo i primi 10′, ci siamo comportati bene».

Caputo conosce bene i prossimi avversari, che sono guidati da Emanuele Leonardi e finora hanno perso contro Pro Recco (15-24) e TkGroup (10-17) e si sono imposti sulla Barton CUS Perugia (16-5) e sulla Gran Sasso (13-10). Li ha affrontati per ben quattro volte l’anno scorso, con la maglia del Rugby Benevento. «Ci siamo incontrati per due volte nella prima parte della stagione – ricorda – e altrettante nella pool per andare in Eccellenza, vincendo in tre occasioni. Ho anche segnato una meta. Si tratta di una squadra fisica e dunque ci attende una partita dura. In questo secondo scorcio, peraltro, abbiamo trovato una buona continuità di rendimento, dopo la prima sconfitta a Settimo, e abbiamo tutte le intenzioni di proseguire la serie di buone prestazioni». Domenica saranno in campo, per i recuperi, l’Under 18 territoriale di Luis Otaño, Sergiu Ursache e Manuel Musso, che alle 12,30 a Grugliasco sarà opposta allo Union Riviera, e l’Under 16 Elite, che alla stessa ora farà visita al Viadana.

Leave a Reply