logo itinera spa
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : £0.00
View Cart Check Out

Articoli CUS Ad Maiora Rugby

Locandina calendario Cus Ad Maiora

Le ragazze del CUS Ad Maiora vincono anche con il calendario.

Il fine settimana al centro sportivo Angelo Albonico ha fruttato al CUS Ad Maiora Rugby 1951 femminile due vittorie. La prima è stata in campo il rotondo 48-3 inflitto al Chicken CUS Pavia e la seconda è coincisa con il lancio ufficiale, all’interno della sezione, di un bel calendario, il cui progetto è stato seguito da Barbara Sparavier e Francesca Pavone. «Eravamo al camp pre-campionato di settembre – racconta Sparavier – e chiacchieravamo con le “vecchie” della squadra sul modo di far conoscere il rugby giocato dalla donne. Volevamo che emergesse proprio il lato femminile e l’idea del calendario ci è subito piaciuta. Mi sono occupata della parte estetica di scelta delle location e degli abbigliamenti, e ho contattato come fotografo Alessandro Medda, il papà di un nostro giovane atleta, che conosciamo bene e ha subito aderito con entusiasmo alla proposta, coinvolgendo per alcuni scatti Sara Paparella. La settimana dopo, di domenica, ci siamo trovati al campo dalle 8 alle 16 e abbiamo fatto una miriade di foto. È stata un’esperienza formativa a livello di gruppo e ci siamo anche divertite molto».

Il risultato è stato simpatico e accattivante. «Ne è uscito un prodotto che mescola i palloni e le scarpe da gioco con quelle con il tacco, vestitini, rossetti, acconciature curate, perché noi rugbiste siamo fatte così e lo sport che pratichiamo non limita in alcun modo la nostra femminilità. Francesca Pavone si è occupata del lavoro più pratico di segreteria e delle autorizzazioni e ha curato i contatti con il CUS Torino. Non ce l’avremmo fatta senza gli sponsor che hanno comprato le varie pagine: l’agenzia Generali Toro di Torino Santa Rita, l’Hotel Concord, la Carrozzeria Tagliente, la ditta Antonella Drago, il Polpettificio, la Gelateria Ottimo e la Nuova Ortofarma. Abbiamo pubblicizzato il calendario su Facebook e chi voglia acquistarlo può contattare me o Francesca. Il prezzo è a offerta libera con una base di 10 euro e abbiamo deciso che il ricavato sarà utilizzato per fare qualcosa che ci identifichi come squadra femminile. Le vendite stanno andando molto bene, al di là delle più rosee aspettative, grazie anche alla collaborazione della sezione». Si può prenotare il calendario sul profilo Facebook di Barbara Sparavier e Francesca Pavone.

Sul fronte agonistico le atlete allenate da Nicola Compagnone hanno dato una bella dimostrazione di qualità contro il Chicken CUS Pavia, nel settimo turno della serie A. «Avevamo bisogno di una vittoria – ricorda Sparavier, autrice dell’ultima meta, – dopo la batosta subita contro il Monza. Martedì scorso siamo tornate ad allenarci e ci siamo dette che avremmo dovuto riscattare quella prestazione negativa e che ognuna avrebbe dovuto dare un qualcosa in più rispetto al solito alla compagna di fianco. La partita di domenica ci è servita per il punteggio e anche per provare delle giocate in mischia, in touche e con i trequarti, trasferendo in partita ciò che avevamo preparato in settimana. Alla fine siamo uscite tutte dal campo con un grande sorriso ed è stata una degna conclusione». Domenica alle ore 14,30 l’impegno sarà più arduo in casa dell’Hbs Colorno, che ha appena espugnato il terreno del Riviera del Brenta (20-5) ed è la quarta forza del girone 1. «Non sempre – afferma la terza linea – le parmensi sono state convincenti come in quest’ultima occasione. Ce le aspettiamo molto combattive e ci prepareremo per affrontarle al meglio. Sono convinta che, se faremo ciò di cui siamo capaci, disputeremo una bella partita».

L’incrocio con il Colorno sarà duplice e riguarderà anche i ragazzi di coach Lucas D’Angelo, che domenica alla stessa ora all’Albonico, nella seconda giornata di ritorno della serie A, riceveranno i biancorossi guidati da Michele Mordacci, reduci dalla vittoria sulla Conad Reggio e attualmente al comando a pari merito con i Diavoli. La netta sconfitta dell’andata (22-64) è già un buon termometro della difficoltà dell’impegno, anche se allo Stadio Pavesi i cussini hanno fallito l’approccio, chiudendo il primo tempo sotto per 3-43. Sabato alle 16,30 l’Under 14 sarà ospite dell’Alessandria. Domenica alle 12,30 l’Under 16 Elite farà visita all’Asr Milano e alle 14,30 i Bulls di C saranno a San Mauro.

Leave a Reply