logo itinera spa
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : £0.00
View Cart Check Out

Articoli CUS Ad Maiora Rugby

Le due squadre seniores dell’Itinera CUS Ad Maiora domenica all’Albonico

Domenica, alle ore 15,30, la squadra di serie A maschile dell’Itinera CUS Ad Maiora Rugby 1951 sarà impegnata per il terzo weekend consecutivo al centro sportivo Angelo Albonico, inaugurando il girone di ritorno della seconda fase con il quarto derby stagionale contro il TKGroup Rugby Torino. Alle 12,30 tornerà a giocare la compagine femminile, dopo un’interruzione agonistica di quasi due mesi.

I ragazzi di coach Lucas D’Angelo e del suo vice Luis Otaño vengono dalla bella vittoria con bonus conquistata per 36-24 ai danni della Primavera Rugby. «La partita – commenta il tecnico – è stata abbastanza atipica per le condizioni climatiche, perché a dispetto delle difficoltà imposte dalla pioggia e dal campo, entrambe le avversarie sono state molto propositive. Il nostro piano-partita prevedeva di giocare al piede nella nostra metà campo e alla mano nella loro. Anche la lettura della partita da parte dei giocatori è stata molto positiva. Due mete segnate dalla Primavera sono nate da altrettanti palloni nostri caduti, mentre eravamo in attacco. Sono situazioni che in quelle condizioni fanno parte del rischio che bisogna mettere in conto. Nelle fasi di conquista il rendimento è stato positivo. Alcuni errori di controllo avvenuti nel gioco alla mano sono anche stati indotti dal fatto che, quando con la palla in mano arrivavamo nei loro 22 metri, la linea difensiva ci schiacciava e diventava difficile passare. Quando però la loro difesa doveva coprire anche la profondità, abbiamo creato delle opportunità interessanti. Siamo molto contenti della qualità che i ragazzi hanno mostrato nella fase offensiva. Nonostante la fatica che si faceva sentire, tutti hanno profuso energie fino alla fine ed è normale che alla fine fossero esausti. Avevano dato tutto».

Gli universitari sono stati bravi a realizzare cinque mete e ad aprire e a chiudere le marcature. «Un altro aspetto da rimarcare – afferma D’Angelo – è che siamo sempre stati in vantaggio e, quando loro si sono avvicinati nel punteggio, subito a testa bassa siamo andati a segnare per ridistanziarli. Imparare a giocare per vincere è molto importante nel processo di apprendimento e di crescita dei nostri atleti. La Primavera si è rivelata una compagine molto energica In condizioni meteorologiche diverse avrebbe lavorato di più il pallone. Sotto la pioggia e in mezzo al fango hanno dato più enfasi all’utilizzo del piede. Noi abbiamo calciato, ma anche giocato alla mano, e ne siamo stati ripagati». Domenica, dunque, ci sarà il quarto e ultimo confronto dell’anno con il TKGroup, dopo i due successi cussini per 31-10 e 24-12 nella prima fase e quello settimese per 33-20 nell’andata della seconda. «I derby sono partite impegnative che si preparano molto volentieri. Quella che ci attende sarà la sfida alla quale le due squadre arriveranno nelle migliori condizioni, perché il Settimo ha sempre vinto e noi tre volte su cinque e nelle altre due abbiamo conquistato il bonus offensivo o difensivo. Siamo in un momento della stagione in cui la crescita del gruppo complessivo è a buon punto e mi aspetto una gara più interessante delle precedenti, anche dal punto di vista tecnico».

La serie A femminile riprenderà, dopo due mesi di stop, con la quarta giornata di ritorno, che proporrà alle ragazze guidate da Wady Garbet e Davide Notario la visita del Verona penultimo della classe, già battuto a domicilio per 46-0. «Non ci siamo mai fermati – racconta Garbet – tranne i giorni in cui ha nevicato e ci siamo concentrati sulla correzione di ciò che finora non aveva funzionato come avremmo voluto. Abbiamo anche lavorato dal punto di vista psicologico. Abbiamo organizzato delle sessioni anche in collaborazione con la società tutorate. Ci siamo allenati una volta al Biella ed eravamo in quaranta. Finora in partita è mancata un po’ la cura del dettaglio in alcuni frangenti e abbiamo battuto su questo punto. Un altro aspetto che abbiamo affrontato è che le ragazze devono assumersi maggiormente le responsabilità, non aspettando che un’altra decida per loro. La scelta giusta è sempre la prima che viene in mente e l’importante è metterla in atto al 100%. Il Verona visto all’andata, pur perdendo nettamente, mi aveva fatto una buona impressione, dimostrandosi combattivo. Non lo sottovaluteremo Non vediamo l’ora di giocare, la sosta è duratao fin troppo, e questa voglia ci aiuterà a entrare in campo armati di determinazione e di grande concentrazione. Vogliamo ricominciare con il piede giusto».

I Bulls, allenati da Dragos Bavinschi e Francesco Narcisi, dopo un fine settimana di pausa, alle 14,30 saranno ospiti dello Stade Valdotain nell’ultimo turno d’andata della fase Passaggio. L’Under 18 territoriale di Luis Otaño, Sergiu Ursache e Manuel Musso alle 12,30 riceverà il Rivoli. L’Under 16 Elite di Nicolas Epifani e Roberto Modonutto sabato alle 18 affronterà a Grugliasco il Parabiago. Sarà in casa alle 16,30 anche l’Under 14 di Alberto Carbone e Paolo Martina contro lo Junior Asti. Il Settore Propaganda domenica a Reggio Emilia parteciperà, con una Under 8, una Under 10 e una Under 12, all’8° Torneo Città del Tricolore – 5° Memorial Alberto Cigarini, con l’inizio degli incontri di qualificazione alle 8,30, il terzo tempo alle 12,30, le finali alle 14 e le premiazioni alle 15,30.

Leave a Reply