shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : £0.00
View Cart Check Out

Articoli CUS Ad Maiora Rugby

Doppietta del CUS Ad Maiora: la squadra maschile domina a Cogoleto (74-5) e la femminile lascia a secco il Cus Ferrara (27-0)

Nel testacoda della quartultima giornata di serie B, il CUS Ad Maiora Rugby 1951 ha vinto nettamente (74-5) sul campo del Cogoleto & Province dell’Ovest, compiendo un altro passo avanti verso la conquista del primo posto al termine della regular season. Coach Lucas D’Angelo ha schierato Amadasi (20′ st Dezzani), Alessandrini (20′ st Giuseppe Morabito), Sacco, Ferrari, Lozzi (1′ st Cisi), Reeves, Campagna (1′ st Mantelli), Ursache (1′ st Alparone), Perrone, Polla, Fatica, Spinelli, Modonutto (1′ st Piras), Racca (15′ st Martina), Novello. I liguri di Gianluca Sandri si sono affidati a Tricoli, Mozzi, Massimo Morabito, Pressenda, Causa, Michieli, Massa, Porcile, Boero, Eleonori, Fiabane, Canella, Lisci, Riccobono, Rifi, In panchina Barbieri e Bortoletto. Ha arbitrato Alberto Toselli di Bologna.

Dopo poco più 15′ il punteggio era già di 21-0, grazie alle mete di Polla, Ursache e Racca, trasformate da Reeves. Al 20′ i liguri, autori di un buon primo tempo, hanno accorciato le distanze (21-5), ma al 23′ e al 27′ hanno dovuto incassare le mete di Novello e Lozzi, la seconda trasformata da Reeves (33-5). Nella ripresa al 4′ ha schiacciato l’ovale oltre la linea Reeves, che poi ha trasformato (40-5). Al 17′ ha dato la sua zampata il neo entrato Martina (45-5) e cinque minuti dopo Spinelli ha ulteriormente incrementato il margine, con Reeves che ha colpito il palo con l’addizionale (50-5). Il Festival della meta ha coinvolto anche Dezzani al 25′ (55-5) e Morabito al 35′ (trasformata da Reeves: 62-5), Quasi allo scadere è finito a bersaglio Cisi, con trasformazione di Reeves (69-5), e nel recupero ancora Dezzani ha dato la veste definitiva al risultato (74-5). Gli universitari salgono così a 79 punti in graduatoria e mantengono sei lunghezze sul VII e undici sul Biella.

La squadre femminile di serie A, allenata da Garbet Wady e Antonio Campagna, ha battuto per 27-0 il CUS Ferrara, sotto gli occhi del presidente del CUS Torino Riccardo D’Elicio. Il XV cussino era composto da Piovano, Pantaleoni (st Sandra Guaia), Gronda (st Stoppa), Giulia Bruno (st Sarasso), Guerreschi, Rochas, Francesca Guaia (st Fini), Gai, Ponzio, Scotto, Belloli, Masera, Salvatore, Hu (st Barbara Tombolato), Maietti (st Zini). A disposizione Calligaro. L’arbitro era Beatrice Smussi di Brescia. Le mete cussine sono state opera di Pantaleoni (2), Scotto, Zini e Francesca Guaia, con una trasformazione di Rochas. Soddisfatto alla fine coach Wady:«Nei primi 20′ le avversarie hanno espresso un ottimo rugby, costringendoci nella nostra metà campo con azioni multifase, e abbiamo difeso molto bene, senza commettere falli o errori. Quando siamo riusciti a imporre il nostro ritmo siamo andati ripetutamente a segno in attacco, anche se le avversarie si sono sempre dimostrate brave a rallentare e a sporcare sui punti d’incontro. Ho avuto buoni riscontri sia a livello di gioco sia di attitudine. Non ci fermiamo qui, abbiamo ancora due partite e guardiamo avanti, cercando di migliorare. Questo risultato è anche utile per il morale, perché dopo una serie di sconfitte siamo tornati ad assaporare la vittoria. Speriamo proprio che non sia l’ultima della stagione».

I Bulls di Dragos Bavinschi di serie C, fase Passaggio, erano impegnati a Rivoli e hanno perso per 30-19 una partita che è rimasta quasi sempre in equilibrio. Solo nel finale i locali, complici anche un calo fisico e di concentrazione dei biancoblù, hanno ampliato il vantaggio. Le mete ospiti sono state opera di Ciampaglia, Turani e Michele Listone, che ha anche trasformato due volte.

L’Under 16 Elite di Nicolas Epifani ha superato per 26-14 il Mantova. In campo per i padroni di casa Tarchiani (1′ st Vernero), Mazzucco (14′ st Denunzio), Genovese, Forneris, Cravero (14′ st Iula), Toniolo, Morea, Riccardi, Piacenza (1′ st Fiandanese), Medda, Capponi (8′ st Marchiori), Massaro, Bava (18′ st Cosentini), Giusti (8′ st Parlanti Garbero), Roberto. I lombardi hanno risposto con Cibrozzi, Pistoni, Carnevali, Marani, Vitiello, Venturini, Malavasi, Bregoli, Rossi (st Mari), Mori, Busnardo, Marini (st Meschieri), Mani (pt Corradini), Pachera (pt Savasi), Bustaffa (st Deriu). Ha diretto Francesco Bucci di Torino.

I biancoblù sono passati in vantaggio al 4′, quando Morea si è impadronito di una palla vagante e l’ha schiacciata oltre la linea (5-0). Al 12′ da una mischia ai 5 metri è partita una multifase che è stata concretizzata all’ala da Mazzucco. Da posizione angolata ha trasformato ottimamente Genovese (12-0). Al quarto d’ora il CUS ha rubato una touche innescando un’azione alla mano conclusa in meta da Morea con un inserimento centrale. L’addizionale di Genovese ha siglato il 19-0. Il bottino è stato incrementato da Toniolo, che al 25′ ha conquistato palla ed è corso a realizzare, prima della trasformazione di Genovese (26-0). Nel secondo tempo i ragazzi di Epifani non sono più riusciti a pungere e nel finale sono usciti i mantovani del tecnico Tommaso Storchio, che al 27′ sono andati a segno con Marani alla bandierina, con trasformazione di Malavasi con l’aiuto del palo (26-7), e centralmente con Malavasi, che ha poi anche calciato a bersaglio (26-14).

L’Under 14 ha disputato a Colorno il 6° Torneo Farnese – Memorial “Paolo Quintavalla”, valido come tappa del Super Challenge e si è classificata in ottava posizione. Un ottimo risultato per i torelli, che nel girone hanno superato il Colorno per 12-7 e il Firenze per 5-0 e sono stati fermati dal CUS Milano per 5-0. Sono stati poi sconfitti nella semifinale dal quinto all’ottavo posto per 7-0 dai Lyons Piacenza e nella finale per il settimo e ottavo per 17-5 dal Frascati.

Il Settore Propaganda ha partecipato alla 29ª edizione del “Memorial Amatori”, organizzato dall’Amatori Parma alla Cittadella del Rugby, con due squadre Under 8, altrettante Under 10, una Under 12 e sette atleti dell’Under 6, per un totale di quasi 70 bambini. Nonostante lo sdoppiamento, per consentire a tutti di giocare, i piazzamenti sono stati positivi. Le Under 8 sono arrivate quattordicesima e ventesima, le Under 10 sedicesima e ventiquattresima e l’Under 12 quindicesima

Leave a Reply