logo itinera spa
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : £0.00
View Cart Check Out

Articoli CUS Ad Maiora Rugby

cus-torino-under-16-contro-imperia

Dominio dell’Under 16 nel terzo barrage: 74-0 sull’Imperia

Successo senza problemi per l’Under 16 del CUS Ad Maiora Rugby 1951, che al centro sportivo Angelo Albonico ha sconfitto per 74-0 l’Imperia nel terzo barrage per salire in Elite. I ragazzi guidati da Nicola Compagnone e Roberto Modonutto, con la supervisione di coach Lucas D’Angelo, sono partiti a spron battuto e nel primo tempo hanno messo praticamente al sicuro il risultato, dilagando poi nella ripresa. Positivo il gioco alla mano e l’avanzamento con la palla, che ha fruttato spesso notevoli guadagni di terreno. Da rivedere l’atteggiamento nelle situazioni d’attacco in superiorità numerica, nelle quali talvolta i cussini hanno privilegiato la soluzioni individuali, seppur coronate da mete, a quelle di squadra. La voglia di giocare non è mancata fino all’ultimo minuto, nonostante la piega favorevole assunta dalla gara fin dall’inizio.

I biancoblù hanno schierato Tarchiani (1′ st Forneris) estremo, Ponzone e Mazzucco (1′ st Genovese) ali, Toniolo e Piunno centri, Vernero (8′ st Cravero) apertura, Denunzio (3′ st Girardo) mediano di mischia, Riccardi, Massaro e Saracco terze linee, Marchiori e Capponi (8′ st Riccio) seconde linee, Speranza (3′ st Morea) e Parlanti piloni e Roberto (8′ st Giusti) tallonatore. Il tecnico ligure Alessandro Castaldo ha mandato in campo La Rosa (20′ st Germani) estremo, Signorella e Germinario alle ali, Musso e Luglia ai centri, Serpone (1′ st Binelli) e Ferraro in regia, Landini, Calzia e Campanini in terza linea, Sambito e Bravo in seconda e Biamonti (11′ st Ferrari), Ranise e Lucci (1′ st Vuerich) in prima. Ha arbitrato Andrea Palladino di Torino.

La prima chance per andare a punti è stata degli ospiti, che però al 1′ hanno fallito un piazzato con La Rosa. Due minuti dopo il CUS ha rimesso da touche ai 22 metri, Saracco ha conquistato la palla, propiziando l’innesco di un’azione alla mano che Vernero ha concluso in meta (5-0). L’Imperia si è fatto vedere al 6′, con una touche in attacco, in cui ha però perso il controllo dell’ovale, e al 10′ con uno scatto di Landini su palla proveniente da calcio, bloccato dai locali. All’11 un bell’intercetto di Vernero non ha sortito effetti, mentre al 12′ Saracco si è involato dai 22 ed è finito in meta, trasformata da Vernero (12-0). Al 20′ Vernero ha fatto il diavolo a quattro e sul placcaggio ha scaricato su Riccardi, che ha finalizzato oltre la linea. Piunno ha trasformato per il 19-0. Toniolo al 24′ è partito da metà campo, ha servito Piunno che ha smarcato Tarchiani per la meta del 24-0. Allo scadere l’Imperia ha sbagliato un calcio e Ponzone ne ha approfittato per schiacciare il 29-0 a metà gara.

In apertura di secondo tempo al 2′ Marchiori e l’addizionale di Vernero hanno arrotondato il punteggio (36-0). Al 6′ Piunno ha duettato con Vernero, che ha imbeccato Toniolo, bravo a correre verso la meta (41-0). All’8 e al 15′ è andato a segno Genovese e in mezzo, al 13′, Toniolo. Piunno ha centrato i pali in due occasioni e la terza ha colpito il palo (60-0). Hanno completato l’opera al 18′ Forneris, su assist di Toniolo, e al 26′ Morea, servito da Riccardi. Piunno ha trasformato entrambe le volte, la seconda con l’aiuto del palo interno (74-0). Ai biancoblù manca ora solo una vittoria per raggiungere l’Elite.

La prima squadra ha disputato ieri un’amichevole a Noceto contro i locali, che militano in serie A e si sono imposti per tre mete a una. Si sono visti dei passi avanti rispetto alla trasferta dello scorso venerdì a Genova e il lavoro effettuato in settimana ha permesso di risolvere molte delle situazioni che non avevano funzionato allo Stadio Carlini. Buone indicazioni dunque per Lucas D’Angelo, in vista del debutto nel campionato di B della prossima domenica, alle ore 15,30 a Grugliasco, contro il Tutto Cialde Rugby Lecco.

La compagine femminile è stata protagonista oggi a Rozzano contro il Cicken CUS Pavia e il Rugby Bologna 1928, impiegando tutte e 25 le atlete inserite in distinta.  Le ragazze guidate da Wady Garbet e Antonio Campagna hanno superato il Chicken per 17-0, con le mete di Sandra Guaia, Alice Tombolato e Hu Weiwei e una trasformazione di Elisa Rochas, e hanno pareggiato per 7-7 contro Bologna, con la meta di Monica Bruno trasformata da Rochas. Bologna si è imposta per 17-5 sul CUS Pavia e dunque il CUS Torino ha vinto il triangolare per differenza punti rispetto alle emiliane. Domenica prossima le cussine cominceranno la serie A, facendo visita alle 15,30 alla Benetton Treviso. L’Under 18 di Roberto Marchiori e Manuel Musso ha affrontato al Carlini i due team di categoria del CUS Genova, collezionando una vittoria e una sconfitta.

L’Under 14 ha esordito sul campo di Biella e ha perso per 29-12, pagando un po’ l’inesperienza di un gruppo composto in prevalenza da elementi al primo anno in categoria. Notevole l’impegno da parte di tutti, che conforta sui futuri progressi dei ragazzi seguiti da Vittorino Tosatto, Sergiu Ursache e Paolo Martina. Da segnalare infine l’Open Day organizzato in piazza d’Armi, nell’ambito della manifestazione Sport Benessere in Movimento. Ieri mattina, durante l’allenamento del Settore Propaganda cussino, circa quaranta bambini hanno provato il rugby e la speranza è che sia loro piaciuto e che abbiano intenzione di iniziare a praticarlo.

Leave a Reply