logo itinera spa
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : £0.00
View Cart Check Out

Articoli CUS Ad Maiora Rugby

Under 14 quinta al Superchallenge

Dal Superchallenge al Festival delle Selezioni Regionali: U14 cussina sempre protagonista

Il quinto posto conquistato nella tappa del Superchallenge di Roma, organizzata dall’Unione Rugby Capitolina, senza perdere neppure una partita, ha confermato che gli Under 14 del CUS Ad Maiora Rugby 1951 sono ormai in grado di giocare alla pari contro qualsiasi avversario. «Ho ancora negli occhi – racconta il dirigente accompagnatore Enrico Ponzone – gli sguardi, i sorrisi, le lacrime, le grida, la forza e l’astuzia di venti meravigliosi giovani atleti di dodici e tredici anni e del loro allenatore, che hanno affrontato quattro squadre fra le più forti d’Italia. Sono stati quattro match tiratissimi di 20′ ciascuno, con cambi volanti, tredici contro tredici, per portare l’ovale oltre la linea di meta. Abbiamo iniziato alle ore 9 contro la Capitolina, la compagine padrona di casa e anche la più forte in gara. I nostri ragazzi hanno retto benissimo l’impatto, con pressione e pulizia nei punti d’incontro che hanno consentito di chiudere la sfida sullo 0-0. Un pareggio, che per noi valeva come una vittoria. Nel match successivo, carichi a molla abbiamo affrontato il Viterbo, vincendo agevolmente per 5 mete a zero. Non sono bastate per vincere il girone, a pari punti con la Capitolina. Ci sono toccati allora gli altri romani dell’Arvalia Villa Pamphili, alti e forti. Ci hanno segnato subito due mete e allora coach Tosatto ha rivoluzionato la formazione. Gli avversari sono rimasti disorientati e negli ultimi 10′ siamo andati tre volte in meta, acquisendo il diritto di giocare la finale per il quinto e sesto posto».

Il team rivale era il Benevento. «Ci aveva superato  – ricorda coach Vittorino Tosatto – a Lignano Saddiadoro nel Trofeo Coni, vincendo poi l’oro e costringendoci al bronzo. Anche qui siamo partiti in svantaggio di una meta, ma la forza di reazione dei nostri torelli è stata veemente. Compatti e decisi hanno ribaltato la situazione con due mete, prendendosi una bella rivincita. Come tecnico sono veramente soddisfatto, perché i ragazzi sono molto cresciuti e sono diventati veramente bravi. Siamo arrivati a un notevole livello e possiamo permetterci di non partire battuti contro nessuno. Ora dobbiamo lavorare per finire bene l’anno, mantenendoci su questi standard di rendimento e se possibile progredendo ancora. A Roma abbiamo espresso un’ottima difesa. Possiamo contare su alcune individualità, ma nel complesso il gruppo è finalmente diventato omogeneo. In attacco la circolazione della palla è buona, in alcuni momenti però l’ovale sembra un po’ bruciare nelle mani. Più sale l’importanza delle partite più aumenta la pressione e per questo motivo lavoriamo con i ragazzi anche per riuscire a superare una comprensibile tensione. Il 19 marzo avremo la prossima tappa del Superchallenge a Mogliano, il 3 aprile quella di Colorno e il 25 quella di Padova. Saranno delle ulteriori occasioni per metterci alla prova, al cospetto di una concorrenza di valore assoluto».

Domenica invece, al centro sportivo Angelo Albonico, si svolgerà il Festival delle Selezioni Regionali, con ritrovo alle ore 11 e inizio gare alle 11,30. Gli Under 14 cussini convocati dal direttore tecnico regionale Roberto Novarese, che sarà coadiuvato da altri allenatori come Elisa Rochas, capitana della compagine biancoblù di serie A, saranno undici: Marco Amerio, Lorenzo Di Piero, Andrea Forneris, Riccardo Genovese, Emanuele Girardo, Gabriele Mazzucco, Matteo Medda, Nicolò Piunno, Giovanni Ponzone, Eugenio Riccardi e Lorenzo Toniolo. Giocheranno nella squadra Torino Sud, che sfiderà il Torino Nord, il Piemonte Nord e il Piemonte Sud.

Leave a Reply