logo itinera spa
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : £0.00
View Cart Check Out

Articoli CUS Ad Maiora Rugby

Cus Torino a Valpilicella

CUS Ad Maiora maschile battuta dal Valpolicella (12-33).

Si è conclusa con una sconfitta la prima fase del campionato di serie A per il CUS Ad Maiora Rugby 1951. I ragazzi di coach Lucas D’Angelo hanno perso sul campo del Valpolicella per 33-12. Buone notizie sono state i rientri all’ala di Alessio Lozzi, che si era infortunato dopo pochi minuti della prima partita contro il CUS Verona, e in apertura di Luca Bombonati, anche lui assente da parecchie settimane. Il Valpo ha messo al sicuro il successo  nel primo tempo, terminato sul 26-7, in cui ha ottenuto il bonus con le mete di Previato, Damoli, Gasparini e Mozzato, agevolate in parte dagli errori individuali in difesa degli ospiti. Solo allo scadere Friggeri ha violato la linea avversaria e Bombonati ha trasformato. Nel secondo tempo ha lasciato di nuovo il segno Friggeri. La fase difensiva torinese è migliorata e mischia e touche sono salite in cattedra, conquistando parecchi palloni. Gli universitari hanno chiuso in attacco e nell’ultimo minuto una pressione all’altezza dei 5 metri è stata vanificata da un errore in apertura. Una bella dimostrazione di carattere, che sarà certamente utile nei playout, in cui ci si giocherà la permanenza in categoria. Le avversarie, oltre a Lumezzane e Valpolicella, saranno Udine, Valsugana e Paese, provenienti dal girone 3.

Tabellino:

Santa Margherita Valpolicella Rugby –  Cus Torino Rugby  33 – 12   (pt. 26- 7)

Marcatori: p.t. 19’ m. Previato (5-0), 23’ m. Damoli tr. Magrulli (12-0), 25’ m. Gasparini tr. Magrulli (19-0), 32’ m. Mozzato tr. Magrulli (26-0), 40’ m. Friggeri tr. Bombonati (26-7); s.t. 5’ m. Friggeri (26-12), 10’ m. Disetti tr. Magrulli (33-12)

Santa Margherita Valpolicella Rugby: Magrulli, Saccomani, Baldi, Disetti, Gasparini (65’ Gisaldi),  Damoli (65’ Fierro), Righetti (65’ Utzeri), Plano Canova, Mozzato (40’ Cimetti), Previato, Filippini Matteo (65’ Simoncelli), Nicolis,  Momi (41’ Persi), Ferraro (41’ Savoia), Carraro (41’ Compri). All: Mirco Bresciani

Cus Torino Rugby: Dezzani, Bellora, Alessandrini (30’ Bombonati), Spaliviero, Lozzi, Cremonini, Mantelli (55’ Monfrino), Perrone (75’ Toresi), Spinelli, Alparone, Ursache, Malvagna (55’ Fatica), Mattia Racca (70’ Novello), Nevio Racca (60’ Martina), Friggeri (60’ Modonutto). A disposizione: Tinebra. All.: Lucas D’Angelo Arbitro: Maria Beatrice Benvenuti

Cartellini gialli: 28’ pt Malvagna (Cus Torino Rugby)

Battute anche le ragazze di serie A, che hanno ceduto in trasferta al Riviera del Brenta (12-43). Nicola Compagnone ha schierato Ertola (14′ st Pantaleoni), Giulia Bruno (31′ Francesca Guaia) e Piovano (16′ Sandra Guaia) nel triangolo allargato, Monica Bruno e Rochas centri, Romano e Salvati (5′ st Fini) in regia, Gai, Sparavier e Scotto (31′ st Spaliviero) in terza linea, Belloli (27′ st Maietti) e Masera in seconda e Zini (10′ st Pavone), Hu e Malisan (34′ st Bullari) in prima. Monica Bruno al 14′ ha risposto con una meta, trasformata da Rochas, alla segnatura iniziale delle venete, portando in vantaggio le cussine. Nella seconda metà del tempo, però, le padrone di casa hanno innestato il turbo, realizzando ben quattro volte e andando al riposo sul 31-7. Nella seconda frazione al 14′, con le avversarie in 14, ancora Monica ha schiacciato (31-12). Al 25′ e all’ultimo minuto il Riviera ha poi incrementato il bottino, confermandosi ancora superiore a capitan Rochas e compagne, che avranno tempo in futuro per rifarsi

Al centro sportivo Angelo Albonico i Bulls di serie C hanno terminato la prima metà della stagione con una prestazione d’orgoglio contro il Monferrato, dominatore del girone. La capolista ha vinto di misura per 28-19 e la squadra guidata da Andrea Oliva ha sfiorato la conquista del bonus difensivo. Gli ospiti si sono rapidamente portati in vantaggio per 14-0 ed è stato a quel punto che i locali hanno reagito, disputando una gara in crescendo, che li ha visti assoluti protagonisti nel secondo tempo, contro un avversario in calo. Le mete cussine sono state segnate da Polla, Fortunato e Bertola e Mosca ha arrotondato con due trasformazioni. È in atto un processo di rinnovamento del team, che i numerosi innesti dei classe 1996 e 1997 stanno ringiovanendo sensibilmente. Si sta dunque lavorando soprattutto in ottica futura e il prosieguo dell’annata non mancherà di riservare soddisfazioni ai biancoblù.

Sempre a Grugliasco l’Under 18 territoriale di Wady Garbet ha sconfitto per 59-10 lo Stade Valdotain. In campo Bartoletti (18 st Trovato) estremo, Bussolino (6′ st Denunzio) e Massano (5′ st Gianusso) ali, Cisi e Sacco centri, Mastrodonato apertura, Reeves mediano di mischia, Bosco, Pavone e Ilucas (15′ st Manieri) terze linee, Fissore e Stecco (7′ st Pedrotti) seconde linee, Ghigo (13′ st Lacitignola) e Ragazini (18′ st D’Aveni) piloni e Vetturini tallonatore. Gli aostani hanno schierato Pima Barros estremo, Ambrosio (st Vietti) e Shaban (pt Verdaglio) alle ali, Ndoj (pt Montecone) e Mion ai centri, Seghesio e Brama in mediana, Lallinaj, Tricca e Charbonnier (st Marricco) in terza linea, Bouchrara (st Ismail) e Vuillermoz in seconda, Monnet, Bacilieri e Masserano in prima.

Ha sbloccato il punteggio Bosco al 7′ e Reeves ha colpito il palo sulla trasformazione (5-0). Al 13′ da una touche è partita l’azione che ha portato oltre la linea Bussolino, bravo a schiacciare prima di essere sospinto fuori (10-0). Dopo una bella avanzata di Ghigo, al 16′ Bartoletti è filato via in slalom e ha realizzato. L’addizionale di Reeves ha fatto 17-0. Da una mischia ai 22 offensivi al 28′ si è sviluppata la multifase concretizzata al largo da Fissore. Addizionale di Reeves a bersaglio (24-0). In chiusura una nuova progressione di Ghigo ha propiziato la meta di Bosco, trasformata da Reeves per il 31-0 all’intervallo. Nella ripresa al 3′ Bussolino si è insinuato centralmente e Reeves ha trasformato in drop (38-0). Al 9′ è andato a bersaglio lo stesso numero 9, che ha di nuovo calciato il suo drop fra i pali (45-0). Bis di Reeves al 16′ (51-0). I gialloneri hanno accorciato le distanze prima al 21′, con un piazzato di Bacilieri (51-3), e poi al 24′, con la meta di Seghesio, trasformata da Bacilieri (51-10). Al 31′ un bell’assist di Gianusso ha smarcato Reeves, che ha siglato l’ultima meta e, con la trasformazione in drop, anche il risultato conclusivo (59-10). Dilagante, come sempre, l’Under 14, che ad Asti si è imposta per 64-0.

Leave a Reply